Questo sito web utilizza cookie
Utilizziamo i cookie per assicurarci che il nostro sito web funzioni correttamente e per garantirti la migliore esperienza possibile. Inoltre, utilizziamo i cookie per effettuare alcune statistiche di base che ci aiutano a migliorare il sito. Maggiori informazioni >
"Insegnare una corretta Grafia a qualunque bambino o ragazzo in modo semplice, a qualunque età, anche con disgrafia o dislessia? "

Dalla scrivania di Irene Roman

RE: come insegnare ad un bambino/ragazzo che ha difficoltà, a scrivere in modo corretto, senza aspettare tempi infiniti e senza una fatica cosmica per te e per il bambino o per l'adolescente.

Qual è la differenza tra un bambino o ragazzo che scrive con estrema semplicità e facilità qualsiasi stile grafico e uno che invece per fare una parola suda 7-8-9 camice?
Sicuramente non è che uno possieda un talento innato impossibile all’altro, e neppure che chi riesce ad imparare a scrivere facilmente sia più intelligente o più dotato! Scrivere bene non è una facoltà fuori dalla portata di quei bambini o ragazzi che manifestano più difficoltà.

In realtà, è molto più semplice di quello che si pensa insegnare ed imparare a scrivere correttamente, tanto che con i giusti accorgimenti si può già toccare con mano un significativo miglioramento in poche settimane.

E’ un dato di fatto: tutti possono imparare a scrivere, in qualsiasi stile e a qualsiasi età, ma questo risultato è l’effetto di strategie di insegnamento che permettono anche ad un disgrafico (e dislessico) a scrivere bene con una bella grafia.

Ecco perché la maggior parte degli insegnanti e genitori si rassegnano di fronte ad una cattiva grafia, mettendo come causa la difficoltà di apprendimento, apparente o certificata.
La maggior parte di genitori e insegnanti quando il bambino o ragazzo continua a fare veramente difficoltà nella scrittura, si arrendono all’evidente problema e cercano strumenti compensativi o dispensativi per far si che l’impegno scolastico non sia troppo disturbato dalla problematica. Ma in verità funzionerebbe meglio il contrario.

Mi spiego. Chi oggi è esperto di difficoltà di apprendimento può continuare a sostenere che la scrittura può non essere un problema effettivo quando non tocca altre aree di memorizzazione di contenuti.

Il fatto ignorato è che le capacità di apprendimento sono strettamente correlate alle capacità basilari come scrittura, lettura e conto.
Prendiamo in questa pagina in considerazione la scrittura.
Si cerca in ogni modo possibile di far si che il disturbo di scrittura non vada a pesare sul rendimento scolastico, adottando diverse scorciatoie: uso del solo stampato maiuscolo, minor numero di lavoro di scrittura, mappe mentali al posto del prendere appunti, fino al sostituire la scrittura a mano con il tablet.

Alcuni sostengono anche che il corsivo dovrebbe essere abolito, viste le grosse difficoltà che crea nelle aule scolastiche.
Adesso, riflettici un secondo - pensa come funziona il cervello e lo sviluppo cognitivo (e non solo) di un bambino o ragazzo che sia- quali basi credi che siano necessarie per imparare a studiare? Quali sono veramente le fondamenta che reggono il castello di concetti, idee e libero pensare necessari da sviluppare per divenire un adulto competente e capace di affrontare le vere prove della vita?

Pensaci bene, anche senza essere guru della pedagogia o della psicologia, pensi veramente che una capacità come la scrittura possa essere meno importante di nozioni di geografia o storia che con buona probabilità vengono dimenticate nel giro di 5 anni????

NO!

Lo sai bene anche tu che non funziona così! Ci sono capacità che sono vitali per il corretto sviluppo e altre che sono di una categoria secondaria e che non vanno trattate come pari solo per seguire un programma!

Nessuno penserebbe di insegnare il salto in lungo ad un bambino che ancora non sa camminare, e allora perché si pensa di insegnare tantissime nozioni ad un bambino che non sa scrivere????
(e per scrivere non intendo riconoscere le lettere. Intendo veramente scrivere e produrre pensieri propri in forma scritta con una grafia fluida e leggibile. CAPACITA’ FONDAMENTALE)

Avendo chiaro questo quale genitore o insegnante può chiudere un occhio su un esigenza tanto importante per lo sviluppo e andare avanti portando come responsabile un problema?

Bisogna essere onesti.

Ci sono si bambini/adolescenti che devono spendere più energie e forze di altri per imparare a scrivere, ma è assolutamente altresì vero che cambiando sistemi di insegnamento anche questi bambini o ragazzi possono arrivare a scrivere bene e in modo corretto, in tempi accettabili!

Anche se ti è sempre stato detto che un disturbo quando c’è te lo tieni, forse puoi iniziare anche a pensare che il disturbo può anche non essere del bambino, ma di un modo di educare intorno a lui che non è adatto alla sua natura!(tra poco lo vedrai meglio nel dettaglio)

Il concetto chiave comunque è questo:

Devi evitare di farti indurre nel pensiero distruttivo che un bambino o un ragazzo abbia in sé qualcosa che non va tanto da non permettergli di svolgere compiti elementari come la scrittura (e qui ci aggiungerei anche lettura e conto!)
Dal canto mio ti posso mostrare che non è così, che quando si comprende veramente che ogni bambino o ragazzo ha lo stesso potenziale e che sta a noi adulti la responsabilità di trovare il modo giusto per far si che queste capacità affiorino naturalmente, allora possiamo dare QUELLA possibilità che fa cambiare il modo di apprendere nel bambino.

A questo punto alcuni mi obbiettano: “certo bisogna trovarla quella persona in grado di far fare quello switch al bambino!” Si ti posso dire che questo processo di educazione puoi farlo per intuito, per genio personale, per arte, ma non tutti a quel punto potrebbero…

Mentre con la strategia che sto per mostrarti in questa pagina, chiunque che abbia voglia di applicarsi può ottenere le competenze necessarie per portare un bambino o ragazzo anche disgrafico o dislessico a scrivere bene con una bella grafia.
Ok, lascia che ti mostri il "cuore" della strategia in 3 fasi..
Ecco come funziona

Cliccando accedi alla piattaforma sicura paypal puoi pagare con conto paypal o carta di credito. Se no a fondo pagina trovi l'IBAN per pagare con bonifico
Si! Per favore, dammi accesso istantaneo a “Grafia Facile”
Voglio scaricarlo subito prima che il prezzo venga aumentato!
Capisco che scaricherò l'intero sistema Grafia Facile per un unico piccolo investimento di 67 27 euro se agisco ora
Capisco anche che non ho assolutamente nulla da perdere, perché sono coperto dalla tua imbattibile garanzia di 30 giorni, e se non sarò soddisfatto potrò riavere indietro tutti i miei soldi!
Capisco che riceverò i Bonus "Piani di Azione" e "Personal Mentoring"
più BONUS EXTRA limitato

Prendi la tua copia per  67  27 euro 
Paga Ora E Ottieni Accesso immediato al sistema
Grafia Facile
-- Irene Roman
 
P.S. Ricorda, si tratta di un offerta riservata, quindi il prezzo potrebbe tornare a 67 euro in qualsiasi momento. Homo avvisato... Dunque, non perdere altro tempo, agisci subito per mettere le tue mani su Grafia Facile prima che aumenti o vengano tolti i bonus o il periodo di prova!

Ogni secondo che passa è per te molto prezioso, meglio risparmiare quando si può non credi???

Fase uno: Permetti al tratto di essere libero e più grande!
Spesso si usa come strumento compensatore la possibilità di dare margini più grandi al bambino disgrafico, spesso anche in età adolescenziale, perché è nota la sua difficoltà a stare dentro confini stretti. (Leggi bene questa ultima frase, potresti notare una sfumatura in più della tecnica stessa).

 
“Segui la riga…”, “Stai negli spazi…”, “Colora nei contorni…” insomma certi bambini da piccoli a grandi sembra proprio che non vogliano stare in uno spazio definito!
La possibilità di dare spazi molto grandi e permettere un tratto libero senza confini NON deve essere uno strumento compensatore, ma DEVE ESSERE una prerogativa indispensabile per quei bambini che con la difficoltà stanno palesemente dicendo: “quella capacità non l’ho ancora sviluppata, datemene possibilità!”
Sono punti di vista diversi che fanno la differenza tra aiutare veramente un bambino o supportare un disturbo!

Ci sono esercizi spaziali per far si che le capacità di scrivere in spazi e gestire il foglio si sviluppino naturalmente e in tempi accettabili!

Sei tentato di continuare ad insistere che scriva negli spazi prima di aver conseguito la capacità nello sviluppo??? Accomodati pure, ma otterrai un altro bambino con disturbi di scrittura!

Non saltare questo passo a meno che tu non sia disposto a negare la responsabilità di educare allo sviluppo e invece sostenere un problema….

Fase due: Sviluppa l’abilità visiva
Sappiamo che la parte visiva è estremamente importante per riuscire nella scrittura. 
Di solito si parla solo di coordinazione oculo-manuale, ma in realtà sono 3 le componenti visive coinvolte nella scrittura (e lettura) e questa citata è una delle 3. Le altre due componenti sono il focus e la capacità di immaginazione. La cosa particolare è che da queste due dipende la buona riuscita della terza, ossia della coordinazione occhio e mano.

Con il Focus possiamo stabilire la grandezza del carattere da scrivere, con la capacità di immaginazione traduciamo un’immagine mentale in segno grafico e con la coordinazione oculo manuale permettiamo alla mano di seguire il tratto dell’occhio e viceversa.

Lavorare solo sulla coordinazione oculo-manuale crea una condizione dove i tempi di riabilitazione sono immensi, eterni e spesso insostenibili.

Assicurati che questo tipo di riabilitazioni non facciano parte del tuo modus operandi (nel caso di insegnanti e professionisti) o di non caderci dentro (per i genitori), in quanto si può sicuramente fare molto di più e molto più in fretta, senza opprimere i tempi del bambino e senza crearli ulteriori fatiche.

Esercizi di Focus e di capacità di immaginazione, sono fondamentali, e hanno delle caratteristiche che li rendono unici:
• Sono facilmente applicabili sia a casa che in classe
• Sono divertenti per il bambino o ragazzo e non pesano
• Sono veloci da implementare perché non richiedono materiale particolare
Le abilità visive sono importantissime anche per i bambini o ragazzi dislessici (anche adulti in realtà) in quanto soprattutto in questi casi vi è una caotica stimolazione visiva che va riordinata.
Per il bambino o adolescente con apparente o certificata disgrafia vale la stessa regola di sopra, solo in modo meno evidente, ma comunque invasiva. Anche qui troviamo una stimolazione visiva disordinata, una delle cause sicuramente anche le troppe ore passate a guardare schermi di televisore, tablet, cellulare, computer.
È stranamente curioso. Spesso si prescrive come soluzione alla disgrafia una causa stessa del problema. Ascolta qui, come strumento compensativo “estremo” per chi ha grandi difficoltà di scrittura si dà il tablet. Sappiamo che gli schermi danno impulsi visivi dannosi; sappiamo che il bambino disgrafico ha una stimolazione visiva errata e nociva; e poi si mette a disposizione un tablet a scuola e a casa…. (così solo come spunto meditativo�)
Una volta riordinate le capacità spaziali con la fase 1 e le abilità visive e coordinative della fase 2 si può passare alla

Fase tre: Semplifica gli stili grafici
Qui vogliamo effettuare un processo di pre-grafia dello stile che crea difficoltà, attuabile a qualsiasi età e con qualunque tratto grafologico (stampatello maiuscolo, minuscolo e corsivo)
  
Esercizi mirati di pre-grafia si fanno con successo anche quando le lettere e la scrittura sono già state insegnate, come nel caso di un ragazzino tra i 9 e i 14 anni (o anche di più), eppure diventano come un recupero di quella abilità motoria fine che permette al tratto di diventare bello e leggibile.

Allo stesso tempo sono un tocca sana per bambini dalla prima alla terza elementare da accostare all’educazione alla scrittura.

Semplificare il gesto motorio con esercizi appositi significa permettere al bambino o ragazzo di integrare il gesto attraverso qualcosa di diverso dalla scrittura. Questa è un’arma potente da usare, e può essere fatta in modo semplice in aula dall’insegnante o a casa dal genitore!

Come insegnare a qualsiasi bambino o adolescente
con difficoltà di scrittura
a ottenere una grafia corretta in modo facile
senza limiti di età, senza ulteriore fatica
e senza aspettare anni per vedere i risultati.

Inutile negarlo, i modi per fare la differenza e smettere di vedere tutti questi bambini in mano a certificazioni, etichettature e difficoltà, ci sono!

 
Certo significa mettersi in gioco, imparare nuove strategie, fare qualcosa di diverso da quello che già si sta facendo…
Molti mi hanno detto di aver provato tante strade e di non aver cambiato molto della situazione attuale, molti non hanno neanche tentato per motivi personali, tempo, ambiente scolastico…

E cosi' mi sono chiusa in casa per 3 mesi e mi sono messa a studiare come un matta. Le mie conoscenze in riabilitazione e pedagogia speciale erano ottime, ma sapevo che stavolta era necessario raggiungere la maestria, perché' ciò che non è maestro oggi non sopravvive alle barriere di inazione della gente. Quindi, per 3 mesi non ho fatto altro che 2 cose..

1. Mi sono messa ad esaminare tutte le pagine e pagine di diario che ho sempre tenuto aggiornate dei miei personalizzati percorsi di riabilitazione grafica, e ho cercato quali esercizi avevano permesso a tutti di raggiungere risultati in modo più facile e veloce.

2. Non contenta, ho passato in rassegna tutti gli esercizi e programmi di successo dei migliori colleghi di riabilitazione grafica, isolandone i singoli elementi di successo e identificandone anche TUTTI i punti deboli.

Tramite questa maniacale elaborazione, in breve tempo sono stata in grado di identificare quella che considero la più potente formula semplificata e facile per far si che un bambino o ragazzo di qualsiasi età, e anche con problemi certificati come disgrafia o dislessia, potesse in modo facile, senza ulteriore fatica e in tempi ragionevoli, ottenere una bella grafia.
Ma non è finita qui!
Non ancora soddisfatta o fatto avere il programma a 22 mamme, 15 insegnanti, 6 grafologhe e 7 logopediste.
Queste persone mi conoscevano perché nella mia lista mail da oltre 1 anno.
Ho chiesto loro di mettere in pratica il contenuto del programma, dandoli a disposizione 6 settimane di tempo. Sono state le 6 settimane più lunghe della mia vita, non vedevo l’ora di sapere come potesse essere andata, mi aspettavo il tutto e il niente, ma volevo essere sicura, prima di metterlo a disposizione di tante persone, che facesse il lavoro tanto promesso! Quale emozione puoi immaginarlo quando dopo la quinta settimana iniziai a vedere le prime mail di risposta al test.

La prima in assoluto è arrivata alle 8.05 del mattino, era Silvia (insegnante) che mi scriveva:

“Irene, grazie ancora per il programma! Ho messo in pratica 3 volte a settimana gli esercizi che proponi, facendoli fare a tutti i bambini della mia seconda classe. Abbiamo sperimentato come momento gioco, infatti, io non insegno italiano ma matematica, quindi non potevo integrarli alla lezione. Ho portato comunque l’”esperimento” in collegio insegnanti ed è stato meraviglioso, perché la maestra di italiano a visto dei cambiamenti che non sapeva spiegarsi, per esempio che la gran parte della classe aveva iniziato a scrivere le lettere nel verso giusto, e grandi miglioramenti per i nostri 3 bimbi con difficoltà! Se devo dare un giudizio: test passato alla grande!”

 
Alcune delle altre testimonianze spontanee che ho ricevuto via mail…

“Usato con mio figlio, finalmente si ricorda alcune lettere corsive che dimenticava sempre! Ora continuiamo, comunque ottimo lavoro!”
Maria, mamma di Matteo 8 anni.

“Ho applicato per ora tutta la prima fase con l’intera classe, implementando gli esercizi alla lezione. Risultato evidente un miglioramento generale nell’utilizzo dello spazio del foglio e maggior interesse e partecipazione alla lezione. Grazie”
Daniela, insegnante

“Eccomi, allora Irene, ho usato le tecniche accanto agli esercizi grafici che già facevo e ho notato quanto con questo approccio il bambino sia più partecipe nel fare le cose! Un ottimo manuale e facile da mettere in pratica. Ti ringrazio anche per le risposte che mi hai dato sui miei casi più difficili! Tutto molto utile e come sempre facile da applicare!”
Francesca, logopedista Roma.

“Sto applicando il programma sui miei figli, Davide 8 anni disgrafico e Denis 11 anni dislessico. Per ora Davide ha migliorato lo stampato maiuscolo e riesce finalmente a seguire una riga senza fare Sali e scendi nella scrittura, Denis ha ripreso a casa con me il corsivo (che non usava ormai dalla terza elementare) e scrive discretamente, con calma, ma ha ripreso entusiasmo nel provare! A Denis è piaciuto particolarmente la serie di esercizi delle lettere magiche! Grazie 1000”
Paola, mamma.

“Beatrice 9 anni disgrafica e dislessica con certificazione sta facendo a casa con me gli esercizi del programma. Siamo molto contente perché è anche diventato un momento speciale da passare insieme! Il tuo supporto ha fatto la differenza, sono realmente entusiasta del lavoro svolto insieme, anche se a distanza è come se tu fossi accanto a noi nell’eseguire il tutto, ogni dubbio è sempre gestito con maestria da parte tua, e se devo dirla tutta credo che questo sia la cosa più importante! Un abbraccio”
Viviana, mamma Pavia.

"Sabrina 17 anni dislessica e disgrafica ha risolto la sua brutta grafia in soli 3 mesi. come ringraziarti?
Dalila mamma, Roma. 
Il processo per una grafia corretta, in modo facile consiste in 3 passi:
1. Rimuovere i confini
2. Sviluppare tutte le abilità visive necessarie
3. Rendere semplice da tracciare qualunque stile grafico
Il segreto della formula è riuscire a incorporarli tutti dentro un unico programma vincente che riduce a zero il rischio di perdere tempo a fare esercizi inutili!
Da anni applico questi esercizi per creare una corretta grafia e sempre ci sono stati risultati importanti, a qualunque età e con qualsiasi apparente disturbo.

Ti mostrerò cosa devi fare e cosa non devi fare
per riuscire a ottenere dal bambino o ragazzo
una grafia bella e corretta affinché ciò che farai produca effetti positivi, sani e duraturi nel suo sviluppo (e questo in tempi accettabili)
E come evitare tutti i subdoli errori che fanno costruire muri ai bambini/adolescenti e rendono difficile qualsiasi lavoro con loro…
Ecco cosa imparerai:

• Come insegnare gli stili di scrittura in modo da essere interiorizzati e imparati da ogni bambino/adolescente, anche DSA

• Cosa fare quando ti trovi ad aiutare un bambino o ragazzo mancino (ignorarlo è un rischio e un pericolo)”

• La tecnica del tratteggio - un modo potente ma veloce per ottenere un ottimo tratto grafico

• Perché la maggioranza di chi prova a far ricordare le lettere ad un bambino/adolescente con disturbi di apprendimento sbaglia e come tu puoi iniziare (o ri-iniziare) correttamente

• Come superare quella che sembra la più grande difficoltà (quasi insormontabile) dei bambini/adolescenti con disturbi di apprendimento quando cercano di scrivere in modo corretto

un semplice trucco per stimolare il tratto in maniera che la scrittura migliori drasticamente

4 domande che devi assolutamente porti prima di considerare di far scrivere pagine e pagine di lettere ad un bambino….

• Le strategie per ripristinare le tappe di sviluppo mancate del bambino/adolescente che creano problemi nella grafia evitando che rimanga o diventi DSA per molto tempo e soprattutto senza dover faticare per comprendere da solo/a quale sia la causa del suo disagio (il sogno di tutti gli adulti che stanno accanto ai bambini, genitori, insegnanti o professionisti!)

• “3 segreti per superare qualsiasi ostacolo di apprendimento grafico più facilmente e velocemente. Da soli ti consentiranno di affrontare ogni muro che il bambino/adolescente erge!”

• Le strategie per fare un piano riabilitativo con materiali facilmente reperibili e a costo irrisorio o zero, senza spendere soldi in quaderni speciali, numerose fotocopie e libri vari!

Piani di lavoro già pronti per una riabilitazione grafica sia a casa per i genitori, sia in classe per gli insegnanti, sia come complemento agli addetti ai lavori DSA

Uso agevole e semplificato del piano di lavoro, che ti permette di attuarlo in qualsiasi condizione e per ogni fascia di età

Strategie di pregrafia per genitori e educatori all’infanzia per porre le fondamenta della corretta scrittura (strategie adatte anche a insegnanti elementari)

Programmi studiati anche per riabilitare bambini/adolescenti disgrafici con altre DSA, anche se hanno già superato gli 11 anni e ti hanno detto che recuperare la grafia è impossibile

Se desideri percorrere la strada piu' rapida per
Ottenere una grafia bella e corretta
 da qualsiasi bambino o ragazzo,
 lascia che ti dia 2 importanti risorse
RISORSA 1
 
Piani di azione:

Scegli il piano di azione più adatto al tuo ruolo:

Se sei un genitore utilizza il piano nominato
 “Piano-azione-grafia-per-genitori”: un piano semplice, step by step da attuare a casa, secondo i ritmi familiari e le esigenze del bambino

Se sei un insegnante utilizza il piano nominato
“Piano-azione-grafia-insegnanti”: un piano facile da implementare in qualsiasi lezione, senza necessità di acquistare materiali e applicabile con la classe intera o come laboratori

Se sei un professionista o un rieducatore utilizza il piano nominato
“Piano-azione-grafia-professionisti”: un piano semplice e dinamico da affiancare a qualsiasi tipo di lavoro (logopedico, grafologico, psicologico o altro)

RISORSA 2

Personal Mentoring

Hai diritto a farmi illimitate domande via mail per 5 giorni consecutive, o anche di più se hai bisogno di più tempo tra una domanda e l’altra. Ogni tuo dubbio, domanda o esigenza particolare sarà affrontato insieme.

Ordina oggi Grafia Facile e ricevi anche le 2 Risorse Omaggio
Piani di azione e Personal Mentoring
  
Come vedi tutto il lavoro è stato svolto per semplificarti la vita e rendere il Programma efficace, facile e veloce da applicare.

Ecco cosa potrebbe succedere quando
avrai imparato le tecniche di “Grafia Facile”
Hai letto, assorbito e interiorizzato l’intero programma di “Grafia Facile”, e sei passato alla fase di implementazione (la procedura step by step) seguendo le istruzioni.

 
Hai preso in mano la situazione e hai iniziato a mettere in pratica gli esercizi nella modalità dettagliata del tuo ruolo: hai usato quindi uno dei 3 piani genitori o insegnanti o professionisti.

Hai imparato a conoscere le difficoltà da una prospettiva nuova, un punto di vista che guarda al bambino e al suo sviluppo, anziché ai suoi problemi, e questo ha creato una modalità di connessione al bambino/adolescente diversa da prima, più profonda e più vera.

E adesso sei pronto a vedere i risultati come conseguenza di aver supportato in modo corretto e sano lo sviluppo di competenze e abilità che già erano nel bambino/adolescente e ora potete ammirarne lo sbocciare.
Si tratta semplicemente di fare le cose giuste,
Nel giusto ordine... a partire da ora.
E ti sto passando tutto quello di cui hai bisogno - Gli strumenti necessari, la mia personale esperienza dopo anni di studi e implementazioni di riabilitazioni in diversi contesti, e la mia personale rielaborazione verso una formula che produce risultati migliori.

 
E tutto questo te lo sto dando a così buon mercato che sarebbe una follia rifiutare!
Il sistema rappresenta davvero tutto ciò che ho imparato sulla corretta grafia e sul modo di ripristinarla il più velocemente possibile senza arrecare ulteriore fatica al bambino (o ragazzo) e senza perdere tempo a fare esercizi inutili (e credimi lo vedo fare spesso…)
Quanto vale tutto questo per te?
Davvero, ti farò una confessione.
 
Se dovessi fare tu il lavoro di leggerti 20/30 volumi, applicarli e semplificare al massimo gli esercizi in modo da renderli interessanti per i bambini e allo stesso tempo efficaci per riabilitare una grafia che ha delle palesi problematiche, allora vedresti il lavoro che sto per consegnarti inestimabile!
Dovremo parlare di cifre a 3 zeri.
Ma se ordini ADESSO dal link qui sotto, puoi accedere
a tutto il materiale a meno del costo di listino.
Perché?
Diverse ragioni...

Prima di tutto voglio premiare te che sei iscritto alla mia newsletter per la fiducia che hai riservato in me dandomi un tuo prezioso dato di contatto, per non esserti cancellato, ma per continuare a leggere con interesse le mie mail.

Infatti, questo prezzo non è per tutti, ma riservato a chi è iscritto alla newsletter di Libera Educazione.


Quindi, si, solo a te che hai questi requisiti è riservato un prezzo molto speciale, potrai avere accesso al materiale a sole....
67 euro 
27 euro

Perché questo prezzo di favore?
Perché ci tengo che più persone possibili, tra cui te, possano toccare con mano la semplicità e l'efficacia dei programmi che condivido con passione e dedizione ogni giorno.

So che se metterai le mani su Grafia Facile e lo metterai in pratica, potrai fare la differenza per tanti bambini e ragazzi! Ma so anche che, se sei come la maggior parte della persone, tenderai a procrastinare. Anche io mi sono trovata a procrastinare a volte, e a causa di questo, ho perso molte opportunità. Non voglio che questo accada anche a Te. 


Oppure invia un bonifico a Irene Roman,scrivimi a liberaeducazione2000@gmail.com 
Bonus EXTRA  - limitato -
Come aiutare un DSA a scrivere in ordine i Numeri - Digital Report 
Da 6 a 20 anni! Un report ottimo per rendere i numeri ordinati con un conseguente miglioramento del calcolo e della scrittura numerica!
e dai social